Home > Dintorni Roma > Castelli-romani > Albano Laziale

<

Albano Laziale

Una visita nel cuore dei Castelli Romani, alla scoperta dell'antica città di Albano Laziale tra bellissime chiese, arte, cucina tipica e reperti storici.


Albano Laziale è un comune di circa 40.100 abitanti della provincia di Roma ed è uno dei più grandi dei Castelli Romani. Albano Laziale comprende anche le frazioni di Cecchina e Pavona ed è in parte compreso nel Parco Regionale dei Castelli Romani.

 

Dopo Velletri, Rocca di Papa, Rocca Priora e Marino, Albano Laziale è la città con la maggiore estensione dell'area dei Castelli. Una delle principali attrazioni del luogo è senza dubbio il Lago di Albano o Lago di Castel Gandolfo, che attrae da sempre turisti e residenti delle zone limitrofe amanti delle passeggiate in riva al lago e delle cene a lume di candela. Albano Laziale, come Frascati e Grottaferrata, è uno dei paesi più visitati dei Colli Albani anche per il suo grande patrimonio artistico, culturale e storico.


 

STORIA DI ALBANO LAZIALE
L'origine di Albano Laziale risale al primo millennio a.C., periodo in cui sono stati datati le rovine di alcune zone residenziali. Nel 202 l'imperatore Settimio Severo fece realizzare un campo di grandi dimensioni, chiamato Castra Albana, che rimase in uso fino alla fine del III secolo. Nel 326 d.C. l'imperatore Costantino I ordinò la costruzione della Cattedrale dedicata a San Giovanni Battista alla quale, secondo le fonti, egli stesso donò alcuni vasi sacri. In seguito alle invasioni barbariche, Albano Laziale subì gravi danni prima da parte di Alarico e in seguito di Genserico. Nei secoli successivi Albano Laziale fu teatro di lotte crudeli per il possesso del territorio.

 

Nel IX secolo la città andò prima sotto il controllo dei Conti di Tuscolo poi sotto l'autorità papale che ordinò l'espulsione di Ugo di Provenza. Nel 1167 la città partecipò alla battaglia di Monte Porzio contro Roma e nel 1434 Albano passò sotto la famiglia dei Cola Savelli. Nel 1604 i Savelli, a causa di problemi economici, cedettero a Clemente VIII i feudi di Castel Gandolfo e Rocca Priora e nel 1698 i beni rimanenti vennero messi all’asta. Nel 1872 la città di Albano prese il nome ufficiale di Albano Laziale. Durante la Seconda Guerra Mondiale la città subì gravi danni ma fu in grado di risollevarsi in fretta e svilupparsi dal punto di vista economico, sociale e culturale.

 


COSA VEDERE AD ALBANO LAZIALE
Basilica di San Pancrazio Martire: La basilica è uno dei monumenti religiosi più importanti di Albano Laziale, storicamente e culturalmente. La facciata della basilica è stata progettata da Charles Bolton nel 1722. Al centro del frontone marmoreo si trova lo stemma del cardinale Fabrizio Paolucci. Alle estremità della facciata ci sono due torce, simbolo della discesa dello Spirito Santo.

 

Chiesa Parrocchiale di San Pietro Apostolo: Le origini della chiesa sono molto antiche, si pensa che San Pietro fosse l'evangelista di Albano Laziale. La costruzione della chiesa fu fortemente sostenuta da Papa Ormisda e in seguito venne restaurata più volte. Oggi nella chiesa si possono ammirare le tombe di alcuni principi e una trabeazione in marmo di Severiana. Da notare anche i bellissimi quadri come quello raffigurante la "Vergine del Segno".

 


Chiesa di San Paolo: Conosciuta anche come Santuario di San Gaspare del Bufalo, nella chiesa sono conservate le reliquie di San Gaspare del Bufalo fondatore della Congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue. Tra le opere vi consigliamo di ammirare i dipinti sopra l’altare come quello che raffigura l'unzione di San Paolo.

 


Chiesa Parrocchiale di Santa Maria della Stella: La chiesa e l'annesso convento furono costruiti verso la metà del XVI secolo, nell'area in cui si pensa che una volta sorgesse la Chiesa di San Senatore. Lo stile della chiesa richiama l'architettura barocca sia all'interno che all'esterno. La chiesa contiene importanti opere legate all'arte religiosa tra cui una grande tela della Madonna col Bambino circondata da angeli.

 


Santuario di Maria Santissima della Rotonda: Fuori della chiesa vi è la grande torre campanaria romanica, costruita intorno al XIV secolo. Tra le opere più importanti dobbiamo citare la cupola, il pavimento ricco di mosaici e la sacrestia che è stata aggiunta negli anni successivi.

 

Palazzo Savelli: Venne costruito dai Savelli una delle famiglie più influentidi Albano Laziale. L’edificio è stato costruito come fortificazione e successivamente divenne la residenza del governo pontificio.

 


Villa Doria Pamphili: Conosciuta anche come Villa Doria apparteneva all'omonima famiglia romana ed oggi è uno dei più grandi parchi pubblici di Albano Laziale.

 


Castello Savelli: Di proprietà della famiglia Savelli, il castello si trova nella campagna del borgo di Pavona e fu costruito durante il Medioevo.

 


Terme di Cellomaio: Si ritiene che siano state costruite per volere di Caracalla. Attualmente l’area archeologica conserva i resti di un borgo medievale dove si possono ammirare anche le rovine dell’antica città di Alba Longa.

 


Anfiteatro: E' l'unico anfiteatro della zona dei Castelli Romani giunto fino a  noi. All'interno dell'anfiteatro sono state rinvenute due piccole cappelle che testimoniano l'esistenza del martirio dei cristiani.

 


Catacombe di San Senatore: Originariamente erano cave ma nel II secolo divennero il luogo di sepoltura dei cristiani, tra cui  appunto S. Senatore martire. Nel XVII secolo sopra le catacombe sorse la Chiesa di Santa Maria della Stella.

 


COME ARRIVARE AD ALBANO LAZIALE
In auto:

Lasciare Roma e proseguire lungo la Via Appia Antica per 6 chilometri. Proseguire sulla SS7 in direzione Poggio delle Mole. Uscire ad Albano Laziale
In treno:

Dalla Stazione Termini prendere il treno regionale diretto ad Albano Laziale
In autobus:

Autobus COTRAL, circa ogni 20 minuti dalla stazione della metropolitana Anagnina.
In aereo :

Aeroporto Ciampino (15km),  Aeroporto Fiumicino (circa 52 km). Consultare anche Trasferimenti Aeroporto Roma.

 

Per qualsiasi ulteriore informazione potete consultare il sito del Comune di Albano Laziale.

Suggerimenti


Non ci sono suggerimenti. Accedi e inserisci tu il primo!

Suggerimenti dai social network