Home > Dintorni Roma > Castelli-romani > Rocca di Papa

<

Rocca di Papa

Visitate la cittadina medievale di Rocca di Papa, un'esperienza unica che vi permetterà di conoscere la storia e le tradizioni del luogo, nella splendida cornice del Parco Regionale dei Castelli Romani.


Rocca di Papa è un comune di circa 15.700 abitanti situato nella zona dei Castelli Romani, e come Rocca Priora, fa parte della Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini. Questo antico borgo è conosciuto anche come "Quartiere bavarese", perché è qui che nel 1328 si accamparono le truppe di Luigi IV di Baviera.

 

La città di Rocca di Papa si trova in una posizione panoramica, con quasi 700 metri di altezza, offre ai visitatori scorci impressionanti su Roma e sugli altri comuni dei Colli Albani. Rocca di Papa ha perfettamente conservato la sua struttura Medievale: strade piccole e strette, antiche chiese e piazze storiche sono solo alcune delle attrazioni che si possono vedere a Rocca di Papa, un piccolo paradiso di arte, storia e antiche tradizioni.

 

 

STORIA DELLA ROCCA DI PAPA
Si ritiene che i primi a fortificare il territorio di Rocca di Papa fossero stati i Conti di Tuscolo, i quali fecero diversi interventi anche nelle città di Marino e Nemi. Le prime notizie certe su Rocca Priora si hanno a partire dal  Medioevo. Nel 1250 il castello di Rocca Priora passò fra le proprietà del cardinale Riccardo Annibaldi che si impegnò a consolidare i propri domini nel territorio dei Colli Albani acquistando il Borghetto di Grottaferrata, Molara e il lago di Albano.

 

Tra il 1378 e 1417 Rocca di Papa passò sotto il dominio della famiglia Orsini per poi passare di nuovo alla famiglia Annibaldi. Dopo gli Annibaldi fu la volta dei Colonna che si scontrarono a lungo con gli Orsini per il possesso della città. Queste guerre durarono fino al 1559 quando iniziò un lungo periodo di pace per i Colli Albani: il feudo fu governato fino al 1584 da Marcantonio Colonna II.

 

Nel 1638 il cardinale Girolamo Colonna promosse diverse iniziative tra cui la costruzione del convento di Santa Maria ad Nives di Palazzolo e quella della Chiesa Collegiata di Santa Maria Assunta, progettata da Antonio Del Grande. Nei primi decenni del Novecento la città conobbe un periodo di stabilità e fu in grado di svilupparsi economicamente e politicamente. Rocca di Papa è stata a lungo una delle mete  favorite di personaggi del cinema e della cultura mondiale come Goethe e Andersen. Durante la Seconda Guerra Mondiale il paese è stato duramente colpito e ciò provocò ingenti danni alle abitazioni e alla chiesa parrocchiale nonché una grave perdita della popolazione.

 

 

COSA VEDERE A ROCCA DI PAPA
Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta
: I lavori per la costruzione della chiesa iniziarono intorno al 1700 anche se un centinaio di anni dopo fu nuovamente distrutta da un terremoto. Oltre alla chiesa sono state distrutte molte delle opere contenute all'interno. Attualmente nella chiesa è possibile ammirare la “Madonna della Misericordia” di Pietro Labruzzi, la “Pietà” di Theodor Wilhelm Achtermann e la “Vergine” di Corrado Giaquinto.

 


Chiesa della Santa Croce: Si tratta di una piccola chiesa in cui è possibile ammirare le opere dell'artista tedesco Theodor Wilhelm Achtermann, alcune delle quali sono conservate anche nella Chiesa di Trinità dei Monti a Roma.

 


Chiesa del Sacro Cuore: La chiesa ha una architettura moderna con alcuni riferimenti in stile gotico. All'interno potete ammirare le grandi vetrate colorate mentre all'esterno si trova la statua di Papa Giovanni Paolo II, che spesso si è recato a Rocca di Papa durante il suo pontificato.

 


Santuario della Madonna del Tufo: E 'stato costruito alla fine del 1500 e la facciata è stata ricostruita verso la fine del 1700 per volere del principe Andrea Doria-Pamphili. Nel 1830 Papa Pio VIII donò al santuario un prestigioso altare.

 

Chiesa e Convento di Santa Maria ad Nives Palazzolo: La sua storia è molto antica, in un primo momento venne affidata ai monaci cistercensi come residenza estiva per poi  finire quasi in uno stato di abbandono. Nel 1660 papa Alessandro VII ordinò il restauro del convento che divenne sede dei portoghesi. Dal 1920 è di proprietà della Venerabile Collegio Inglese a Roma.

 


Villa del Cardinale: Costruita dal cardinale Girolamo Colonna nel 1600 la villa si trova in una posizione panoramica sul Lago di Albano. Oggi la villa ospita un ristorante e un albergo.

 


Fortezza Papale: Situata nel punto più alto della città, a 753 m sul livello del mare, attualmente ospita il Museo di Geofisica di Rocca di Papa che nel XIX secolo è stato utilizzato come luogo di sperimentazione da Guglielmo Marconi  e Michele Stefano De Rossi.

 


Piazza della Repubblica: E' la piazza principale della città, conosciuta anche come Piazza Margherita. Il restauro della piazza fu completato nel 2003.

 


Piazza Giuseppe Garibaldi: Si trova nel centro storico di Rocca di Papa ed è anche conosciuta come Piazza Erba a causa del mercato di frutta e verdura che si svolge nella piazza.

 


Fontana della Barcaccia: Si trova in Piazza Giuseppe Garibaldi e si chiama così per la forma che richiama una barca. La fontana è attribuita a Gian Lorenzo Bernini ed è stata costruita con un unico blocco di tufo.

 


Siti archeologici: Nel territorio trivate alcune tombe preistoriche del VII secolo aC a San Lorenzo Vecchio e altre sulla cima del Monte Cavo.

 


Aree naturali: Parco Regionale dei Castelli Romani

 

 

COME ARRIVARE A ROCCA DI PAPA

In auto:
Da Roma prendere la Tuscolana in direzione Frascati oppure l'Anagnina in direzione Grottaferrata, e seguire le indicazioni per Rocca di Papa.
In treno:
Le più vicine stazioni della Ferrovia si trovano a Frascati e ad Albano Laziale.
In autobus:
Dalla stazione di Roma Anagnina prendere il bus n° 5 con capolinea a Piazza della Repubblica.

 

 

Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale del Comune di Rocca di Papa.

Suggerimenti


Non ci sono suggerimenti. Accedi e inserisci tu il primo!

Suggerimenti dai social network