<

Calcata

Visitate l’antico borgo di Calcata, un piccolo gioiello di arte e storia circondato dagli incantevoli scorci della Valle del Treia.


Calcata è una piccola città a circa 40 chilometri da Roma che nel corso dei secoli ha preservato intatto il suo patrimonio storico, artistico e naturale. Caratterizzata da un tipico paesaggio Toscano, Calcata si trova nel cuore del Parco Regionale della Valle del Treia. L’antico borgo, con le sue case in tufo rosso, è diventato una delle destinazioni preferite dei Romani e dei turisti italiani e stranieri attratti dai tipici vicoli Mediovali, dalle caratteristiche botteghe e dalle antiche tradizioni.

 

Grazie ad artisti, associazioni e commercianti che hanno fortemente creduto nello sviluppo turistico di Calcata, la città è diventata uno dei posti ideali dove rilassarsi durante il weekend, lontano dal caos della città. A Calcata è possibile fare passeggiate nel centro storico e nelle vallate che circondano il paese, gustare i prodotti tipici e fare escursioni nella Valle del Treia. Molte informazioni per la visita sono riportate sul sito www.calcata.info.

 

 

STORIA DI CALCATA

Calcata ha una storia lunga quasi tremila anni, dato che le prime tracce della presenza umana nel territorio si datano già dall’epoca Preistorica. Le testimonianze più rilevanti però risalgono all’epoca Pre-romana. Sulla collina di Narce, infatti, sono state trovate numerose strutture e reperti relativi alle prime fasi della civiltà Etrusca falisca.

 

Il nome di Calcata appare per la prima volta in un documento alla fine dell'VIII secolo, sotto il pontificato di Adriano I (772-795), ma già in epoca medievale i primi abitanti cominciarono ad abbandonare il borgo per i frequenti crolli e per le condizioni di vita disagiate. L'abbandono definitivo della cittadina ci fu all'inizio del 900, ma dagli anni sessanta, grazie agli artisti che al contrario vedevano in Calcata un luogo di ispirazione, la città conobbe una nuova fase poichè si iniziò a capire che poteva costituire un'alternativa alla città, un luogo dove rilassarsi, creare e lavorare. Gli artisti ristrutturarono le vecchie case fatte di tufo e portarono una nuova luce al villaggio, ricostituendo i giardini, i frutteti e ristrutturando le antiche botteghe artigiane.

 


COSA VEDERE A CALCATA

Chiesa dei SS. Nome di Gesù: La struttura originaria risale al XIV secolo ma fu restaurata nel 1793 per volere della famiglia dei Sinibaldi. Nella chiesa, costituita da una navata centrale, sono conservati un fonte battesimale e un dipinto del XVI secolo collocato sopra il santuari. Dietro l'altare ci sono una serie di dipinti che raffigurano le storie di Cristo. Una leggenda narra che nella chiesa fosse conservata una reliquia del prepuzio di Gesù.

 

Fienile: E' stato costruito nel 1632 e chiamato "Monte Frumentario". In un documento del Vaticano compare come "Granarone", nome che è stato mantenuto fino ad oggi. E 'stato attivo fino al 1950 ma successivamente è iniziato il degrado. Il fienile è stato salvato dal collasso grazie al restauro finanziato da un Olandese.

 

Valle del Treja: La Valle è una zona protetta dal 1982 e comprende i territori di Calcata e Mazzano Romano. L'area è coperta da una fitta vegetazione e attraversata dal fiume Treja. La Valle del Treja è anche ricca di siti archeologici perchè fu una zona abitata fin dall'età del bronzo e successivamente dai Falisci. Più a nord, verso Civita Castellana, gli Etruschi costruirono città e templi dei quali si possono ancora ammirare i resti. La zona è abitata anche da molte specie di animali: volpi, tassi, istrici, donnole, picchi e ghiandaie e falchi come nibbi, gheppi e poiane. Tra i rapaci notturni ci sono gufi, barbagianni e allocchi.

 

Circolo Vegetariano: Dalla fine degli anni 70 è attivo a Calcata il Circolo Vegetariano che promuove la cultura e il cibo vegetariano. Per ulteriori info potete consultare il sito del circolo vegetariano di Calcata.

 

 

COME ARRIVARE A CALCATA

In auto:

G.R.A.: uscita 5 - S.S.2bis Cassia Veientana -  superare la terza uscita per Campagnano Romano e dopo 200 metri imboccare l'uscita per Mazzano Romano. Seguire poi le indicazioni per Calcata.

Autostrada
Da nord: A1 - uscita Magliano Sabina, appena fuori dell'uscita S.S. 3 Flaminia in direzione Roma, seguire poi le indicazioni per Faleria - Calcata.
Da est o da sud: autostrada fino al G.R.A. poi vedi sopra. Volendo evitare il G.R.A.: "bretella" verso A1 direzione Firenze, poi uscita Magliano Sabina.

In autobus:
Partenze autobus CO.TRA.L dalla Stazione Flaminio (Piazzale Flaminio) e dalla Stazione Saxa Rubra.

 

Per qualsiasi ulteriore informazione potete consultare il sito del Comune di Calcata.

Suggerimenti


Non ci sono suggerimenti. Accedi e inserisci tu il primo!

Suggerimenti dai social network