Home > Dintorni Roma > Citta-antiche > Cerveteri

<

Cerveteri

Una gita fuoriporta alla scoperta delle Necropoli Etrusche del Lazio, un viaggio tra antiche rovine, arte, cultura e incantevoli paesaggi.


Cerveteri è una delle città più antiche del Lazio che oggi conta circa 36.000 abitanti e fa parte della provincia di Roma. Cerveteri si affaccia sul Mar Tirreno e si trova a poco più di 40 km da Roma. 

 

Quando si parla di Cerveteri, come del resto della vicina Tarquinia, si parla soprattutto delle grandi Necropoli Etrusche del Lazio, dichiarate Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. In particolare da Cerveteri avrete la possibilità di accedere alla Necropoli Etrusca del Sorbo e alla Necropoli Etrusca della Banditaccia, considerata una delle necropoli più importanti del Mar Mediterraneo.

 

A Cerveteri vi aspettano interessanti itinerari nelle aree archeologiche, passeggiate nei borghi medievali che si trovano nei dintorni, visite ai  musei, ai monasteri e alle basiliche antiche, ma anche itinerari all’insegna del gusto e dei sapori tipici locali.

 

STORIA DI CERVETERI

Le origini di Cerveteri sono molto antiche tnato che si ritiene che la nascita della città risalga alla metà del IX secolo a.C. Il centro etrusco, denominato Kaisra, sorse in seguito allo sviluppo degli insediamenti villanoviani, anche grazie al costante contatto con la cultura greca e ai fiorenti commerci intrapresi con i Fenici. Il periodo di massimo sviluppo per Cerveteri arriva con l’economia mercantile. Intorno al V sec a.C., però, Cerveteri inizia a risentire di una forte crisi dovuta prima ai conflitti con la Grecia e poi al coinvolgimento nella battaglia tra Roma e Tarquinia. 

 

Durante il Medioevo Cerveteri conosce una fase piuttosto travagliata in quanto fu soggetta a un regime oppressivo e l’economia della città ne risentì molto. Una rinascita della città arriverà nel 1500, momento in cui Cerveteri diviene parte del principato della famiglia Ruspoli, che nel 1674 acquisterà Castello Orsini, oggi Castello Ruspoli.

 

 

COSA VEDERE A CERVETERI

Necropoli della Banditaccia
Si estende per circa 10 ettari e si compone di quasi 400 sepolture che si riferiscono a un arco cronologico compreso tra il VIII e il II secolo a.C. Passeggiando per le antiche strade della necropoli avrete la possibilità di ammirare sepolture, abitazioni, strade principali e secondarie, tombe e luoghi della vita sociale. Il simbolo della necropoli è rappresentata dalla Tomba dei Rilievi, grande ipogeo gentilizio con una bellissima decorazione della camera funeraria. Vi suggeriamo inoltre di visitare i Tumuli esterni al recinto della Banditaccia, finemente decorati. Tra le altre tombe vi  consigliamo inoltre di visitare la Tomba degli Scudi e delle Sedie, le Tombe del Comune e la Tomba delle Cinque Sedie.

Telefono: 069940001
Orari: La biglietteria della Necropoli della Banditaccia è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 8.30 fino ad un'ora prima del tramonto.

Biglietti: Fino a 18 anni ed oltre i 65 la visita è gratis. Dai 18 ai 24 anni: 3,00 Euro. Dai 25 ai 65 anni: 6,00 Euro. Biglietto Cumulativo Necropoli + Museo: 8,00 Euro.

Per maggiori informazioni visitate la pagina dedicata alla Necropoli della Banditaccia su Wikipedia.

 

 

Il Sorbo, Ripa Sant’Angelo e Monte Abatone

Si tratta di aree funerarie difficili da visitare a causa dello stato di conservazione delle sepolture e della crescita della vegetazione. La zona di Sant’Angelo è caratterizzata dalla presenza di ipogei aperti lungo le pareti rocciose verticali con facciate realizzate a finte architetture. Sul pianoro di Monte Abatone vi suggeriamo di visitare la Tomba Campana e la Tomba Torlonia.

 


Pyrgi e Antiquarium
Pyrgi è un antico insediamento che si trova in località Santa Severa e può essere visitato solo su richiesta anticipata. Alcuni reperti di Pyrgi sono conservati a Roma nel Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, mentre altri si trovano presso l’Antiquarium all’interno del Castello di Santa Severa, aperto al pubblico Martedì, Giovedì e Sabato dalle 9.00 alle 13.00. Per maggiori informazioni visitate il sito del Museo di Santa Severa.

 

Museo Nazionale Cerite: il museo di Cerveteri si trova all’interno del Castello Ruspoli e ospita una grande collezione di tombe, manufatti, reperti e decori della civiltà Etrusca.

Biglietti: 6,00 Euro. Biglietto Cumulativo Necropoli+Museo: 8,00 Euro.

Orari: Aperto dal martedì alla domenica dalle ore 8,30 alle ore 19,00. Chiuso il lunedì, il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre.

Per maggiori informazioni visitate la pagina dedicata sul sito del Ministero per i beni e le attività culturali.

 

 

Basilica di Santa Maria Maggiore
La chiesa è progettata a tre navate, scandite all’interno da due file di colonne. La facciata della chiesa è stata rimaneggiata più volte.

 

Palazzo Ruspoli
Il progetto attuale risale al 1533 quando la famiglia Orsini ricostruì le mura e il palazzo baronale. Nel 1760 il cardinale Acciupidi fece realizzare un passetto che collegava il palazzo alla Chiesa di Santa Maria Maggiore.


 

Granarone
Si tratta di grande edificio costruito dalla famiglia Ruspoli che veniva utilizzato come deposito di cereali ricevuti in pagamento dagli affittuari del latifondo.


 

COME ARRIVARE A CERVETERI
In auto:
E' raggiungibile dalla Via Aurelia e dall'autostrada Roma-Civitavecchia (A/12).
In bus:
I collegamenti con Roma, Civitavecchia e Ladispoli, sono assicurati dai servizi CO.TRA.L.
In treno:
I collegamenti con Roma, Civitavecchia e Ladispoli, sono assicurati dai servizi Trenitalia.

 

Per qualsiasi ulteriore informazione potete consultare il sito del Comune di Cerveteri.

 

Suggerimenti


Non ci sono suggerimenti. Accedi e inserisci tu il primo!

Suggerimenti dai social network