Home > Dintorni Roma > Laghi > Lago di Bolsena

<

Lago di Bolsena

Il patrimonio naturalistico, l’archeologia e le tradizioni legate al Lago di Bolsena, uno dei più grandi laghi di origine vulcanica presenti in Europa.


Il Lago di Bolsena si trova nella parte nord del Lazio, in provincia di Viterbo e fa parte del complesso Vulcanico Vulsinio. Il lago ha una forma ellittica, una superficie di 114,5 kmq con profondità massima di 151 m e un perimetro di 43 km. Dalle acque del Lago di Bolsena emergono anche due isole, Bisentina e Martana, residui di crateri vulcanici. L’emissario del lago è il fiume Marta che sfocia nel Mar Tirreno.


Trascorrere le vacanze al Lago di Bolsena è una valida alternativa per tutti coloro che amano relax, buon cibo, storia e scorci paesaggistici mozzafiato. Non solo perché il lago è ricco di strutture ricettive dove avrete la possibilità di rilassarvi, partecipare agli eventi e gustare i prodotti tipici, ma anche perché Bolsena rappresenta uno dei borghi più suggestivi dei dintorni di Roma, dominata dal bellissimo castello Medievale.

 


Il Lago di Bolsena propone inoltre diverse attività da fare all’aperto tra cui la pesca, la vela, il windsurf e escursioni guidate lungo le rive del lago o nei sentieri natura, per scoprire il grande patrimonio naturalistico che si nasconde nei dintorni di Bolsena.

 

Nei dintorni del lago, inoltre, avrete la possibilità di ammirare importanti testimonianze artistiche, fortezze antiche e reperti archeologici databili dall’epoca degli Etruschi fino al Medioevo e oltre. Tra queste vi suggeriamo di visitare Capodimonte, il borgo medievale che sorge sul promontorio del lago, Montefiascone da cui potrete ammirare un bellissimo panorama sul lago di Bolsena, Gradoli il paese che sorge dentro ad un recinto craterico, Grotte di Castro per la bellissima struttura medievale e Marta dove potrete ammirare il caratteristico porto dei pescatori.

 

La maggior parte delle località dislcoate intorno al lago sono di passaggio nell'itinerario della Via Francigena (http://www.viafrancigena.eu) percorso di pellegrinaggio spirituale che portava da Canterbury a Roma.

 

 

Fauna
Durante la primavera e l’estate nel Lago di Bolsena nidificano diverse specie di uccelli acquatici che generalmente utilizzano i canneti per nascondere i nidi ed i piccoli. Tra questi trovate: il tarabusino, un airone di piccole dimensioni, il cannareccione, la cannaiola e lo svasso. Sulle due isole sono presenti colonie di gabbiano reale mentre nei boschi di querce dei Monti Vulsini è presente il nibbio. Da novembre a febbraio si incontrano gruppi di morette, moriglioni, fistioni turchi, folaghe, svassi maggiori, tuffetti, svassi piccoli, garzette ed aironi cenerini.

 

Vegetazione
Le zone litoranee del lago sono caratterizzate dalla presenza di canneti a cannuccia di palude costituiti dalla lisca maggiore e dalla lisca a foglie strette. Nelle radure allagate si possono ammirare le spighe a piccoli fiori rosa del poligono anfibio e i fiori bianchi del ranuncolo a foglie capillari. Nelle acque poco profonde si sviluppano la zannichellia e la brasca delle lagune. In acque a media profondità è diffusa l’erba tinca (Potamogeton lucens) mentre il perimetro del lago è caratterizzato dalla presenza di tappeti di alghe rigide e fragili, di colore grigio-verde, appartenenti al genere Chara.

 

COSA VISITARE

Catacombe di Santa Cristina - Bolsena: si trovano all’interno della Basilica, nella grotta di Santa Cristina. Qui potete ammirare l’altare, la pala in ceramica, la basilichetta, i bellissimi affreschi e la tomba della martire.

Telefono: 0761799067
Orario di apertura: Da ottobre a Pasqua: ore 9:30-11:30; 15-16:30; da Pasqua a settembre: ore 9:30-12; 15:30-18:30.

Sito web: http://www.basilicasantacristina.it/

Museo territoriale del Lago di Bolsena - Montefiascone: si trova all’interno della Rocca Monaldeschi della Cervara ed è diviso in cinque sezioni: “vulcanologia e formazione del territorio”, “protostorica e periodo etrusco”, “medioevo e cultura materiale, tradizioni popolari e dialetto”,  “didattica” e “subacquea”.

Telefono: 0761798630/302/679
Orario di apertura: 10-13; sabato e domenica 10-13/16-20. Lunedì chiuso.

Giardino della Cannara - Marta: la Cannara è un’antica costruzione medievale edificata sul fiume Marta che oggi è sede di uno splendido giardino botanico.

Telefono: 0761872121
Orario di apertura: su prenotazione

Museo dell’Arte Sacra - Gradoli: il museo è allestito nella sacrestia della Collegiata di S. Maria Maddalena ed espone ggetti liturgici, sculture, paramenti sacri e 15 tavolette del XVI secolo raffiguranti i misteri del Rosario.
Telefono: 0761456127
Orario di apertura: Apertura su richiesta

Basilica della Madonna del Suffragio - Grotte di Castro: nei sotterranei della basilica è possibile visitare il Museo della Madonna del Suffragio dove sono conservati arredi sacri, reliquiari, ex voto, dipinti e sculture.

Telefono: 0763796167
Orario di apertura: su prenotazione
Prezzo: gratuito

 

COME ARRIVARE AL LAGO DI BOLSENA:

In auto:
Dall’autostrada A1, uscire ad Orvieto, proseguire per Viterbo e poi seguire indicazioni per Bolsena.
Da Roma prendere la SS. Cassia e uscire a Montefiascone o San Lorenzo Nuovo.
Dalla Via Aurelia uscire a Montalto di Castro, seguendo poi le indicazioni per Canino e Valentano.
In bus:
Consultare gli orari degli autobus per/da Bolsena su Cotral
In treno:
Consultare gli orari dei treni per/da Bolsena e paesi limitrofi su Trenitalia

 

Maggiori informazioni sulle strutture turisitiche, i posti da visitare e gli itinerari da percorrere si possono trovare sul sito http://www.lagodibolsena.org

Suggerimenti


Non ci sono suggerimenti. Accedi e inserisci tu il primo!

Suggerimenti dai social network