Home > Itinerari a Roma > Itinerari per il Weekend a Roma

<

Itinerari per il Weekend a Roma

Se si decide di trascorrere un weekend nella capitale bisogna necessariamente scegliere un itinerario, vista l’impossibilità di vedere in poco tempo tutta la città ed apprezzarne appieno le meraviglie che offre. Come ben sappiamo Roma è una città immensa, da scoprire in ogni suo angolo e per questo estremamente turistica. Prima di intraprendere un viaggio in questo incredibile luogo che abbraccia tutte le epoche e le tendenze bisogna organizzarsi attentamente e non fuoriuscire dal proprio budget. Come è noto Roma, proprio perchè estremamente turistica, risulta essere molto dispendiosa soprattutto per quanto riguarda i trasporti e le varie entrate a pagamento in musei e chiese. Ma qualcosa si può fare giocando d’anticipo. Infatti prenotando un volo per tempo cercando sul web un volo conveniente diretto a Fiumicino, si potrà godere delle bellezze della città con le tasche un pò meno vuote e con meno preoccupazioni di budget o spese folli. Un volo low cost in questo caso si rivela un validissimo aiuto per contenere le spese. Fatto questo, siamo pronti per addentrarci in una Roma meno turistica ma altrettanto indimenticabile.

 

Oltre ai maestosi palazzi barocchi, le chiese medievali, i parchi, le piazze, i musei e  le incredibili vedute panoramiche, uniche al mondo e che rendono Roma un museo a cielo aperto, esiste una Roma sconosciuta ai più, una Roma nascosta che vale la pena esplorare.
Se ci si trova in zona Trastevere il consiglio è di iniziare un bella passeggiata passando tra il largo Argentina - uno dei santuari più antichi di Roma - e l'isola Tiberina. Qui si passerà per i monumenti più classici e le vie dello shopping (potete seguire il nostro itinerario classico ) per arrivare, tra una moltitudine di localini e botteghe, al quartiere ebraico, chiamato anche Ghetto. Situato sulla riva sinistra del Tevere, il Ghetto è circondato da via delle Botteghe Oscure, via Arenula, il Tevere, il teatro di Marcello e il colle Campidoglio. Vicino troviamo anche il portico di Ottavia, più conosciuto, alle cui spalle ci sono le più caratteristiche viette di Roma e alcune piazze come Piazzetta Mattei, con la fontana delle tartarughe, e Piazza Margana che hanno un fascino particolare. Inoltre qui si trovano alcune botteghe di artigiani e negozi storici.

 

Spostandoci invece in zona San Lorenzo, incluso nei nostri itinerari per il weekend specifici per divertirsi, nei pressi della stazione Termini e a due passi dalla città universitaria de “La Sapienza”, troviamo la meravigliosa chiesa Santa Maria della Vittoria. Un capolavoro dell’ architettura barocca poco visitata e forse poco conosciuta. La particolarità sta nel suo interno, a navata unica, suddiviso da tre cappelle per lato, tra cui spicca la commovente cappella Cornaro. Qui è naturale rimanere affascinati dal capolavoro di Gian Lorenzo Bernini: l’ Estasi di Santa Teresa.
Rimanendo in tema di chiese poco note ma imperdibili, non solo per la loro bellezza ma anche per il loro valore storico, segnaliamo Santa Prassede. Situata in zona piazza Vittorio Emanuele, quartiere multietnico al centro della città, la chiesa paleocristiana custodisce tesori unici. Basti pensare alla cappella di San Zeno, monumento bizantino che racchiude splendidi mosaici bizantini, il busto del vescovo Santoni, prima opera scultorea di Bernini e la colonna su cui, secondo gli storici, Cristo è stato fustigato. Se volete visitare questa Chiesa potete seguire i nostri itinerari per il weekend dedicati al tema religioso.


Infine se avete dei bambini  non mancate di vistare Explora e il Bioparco inclusi nell'apposito itinerario per i più piccoli.

 

 

SELEZIONA IL TUO TIPO DI VIAGGIO